Archivio: Informazioni legali

  • Clausole vessatorie

    L’articolo 1341 c.c., che concerne la vessatorietà delle clausole contrattuali, secondo il Tribunale di Milano non trova applicazione nel caso della stipula di un contratto di locazione che altro non è che un negozio individuale ai sensi della legge 431/1998 (disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo). Nella sentenza n. […]

    Continua a leggere...
  • Bankitalia richiama gli istituti di credito sulla prassi della «soglia zero» se i tassi sono negativi.

    In una lettera inviata qualche settimana fa agli istituti di credito, la Banca d’Italia li avrebbe sollecitati ad «attenersi a uno scrupoloso rispetto della normativa di trasparenza e correttezza delle condizioni pattuite con la clientela». Il punto cruciale di questo richiamo è costituito dal seguente passaggio in cui si indica che «in particolare gli intermediari […]

    Continua a leggere...
  • Procedimento di sfratto e mediazione obbligatoria

    Anche per le cause locatizie si va progressivamente affermando il principio dell’assoggettamento obbligatorio all’onere dell’instaurazione della procedura di mediazione, come sancito dall’art. 5, commi 1 e 4,lettera b del d.lgs. n. 28/2010. Questa norma stabilisce che, chi intende esercitare in giudizio un’azione relativa ad una controversia in materia di locazione è tenuto preliminarmente ad esperire […]

    Continua a leggere...
  • NUOVE REGOLE SUI MUTUI

    Lo schema di parere della Camera al cd. “Decreto mutui” chiede al Governo di proibire ogni possibile applicazione retroattiva della nuova procedura di vendita diretta. Perché tutto ciò si realizzi dovranno essere soppresse le parole «o successivamente» dalla riscrittura dell’articolo del Testo Unico bancario. Solo in questo modo la nuova normativa si applicherà ai mutui […]

    Continua a leggere...
  • Le parole e la legge: pertinenza

    In generale, sono pertinenze «le cose destinate in modo durevole a servizio o ad ornamento di un’altra cosa» (articolo 817 del Codice civile). Ai fini Imu, sono considerate pertinenze dell’abitazione principale solo quelle classificate nelle categorie catastali C/2 (cantine e soffitte), C/6 (posto auto o autorimessa) e C/7 (tettoia), nella misura massima di una unità […]

    Continua a leggere...
  • Locazioni uso abitativo: novità legge Stabilità 2016

    Il comma 59 della Legge di Stabilità 2016 ha sostituito integralmente l’articolo 13 della legge 431/98 che disciplina le locazioni abitative modificando quanto finora previsto in tema di registrazione dei contratti. Questa operazione sino ad ora poteva essere fatta anche dall’inquilino mentre da ora in avanti è un adempimento esclusivamente a carico del proprietario che […]

    Continua a leggere...
  • Interessi legali

    Il saggio di interesse legale scende allo 0,2% in ragione d’anno a partire dal 1° gennaio 2016. E’ quanto stabilito dal decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 11 dicembre 2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 15 dicembre 2015, n. 291, che modifica la misura del saggio degli interessi legali di cui all’articolo 1284 del codice […]

    Continua a leggere...
  • Badante di condominio

    Il nuovo CCNL per gli Studi di Amministratori di Condominio introduce nuove ed atipiche figure professionali che mutuano la propria fattispecie da chi già fornisce servizi a tutti gli occupanti di un unico condominio. Alla figura del portiere infatti si potrà per esempio affiancare la previsione di un’unica badante assunta da tutto il condominio che […]

    Continua a leggere...
  • Prescrizione dei debiti “condominiali”

    Una recente sentenza della Cassazione ha stabilito che, poichè le spese condominiali sono di natura periodica, deve essere applicato l’articolo 2948 c.c. n. 4 e quindi la prescizione quinquennale decorre dalla data di approvazione del rendiconto delle spese e del relativo riparto. Per evitare la prescrizione non è quindi sufficiente che il credito sia inserito […]

    Continua a leggere...
  • Responsabilità per opere edilizie abusive

    Se l’inquilino effettua opere edilizie abusive la responsabilità ricade anche sul proprietario che, se non provvede alla loro demolizione nei modi e tempi richiesti dal Comune, rischia di perdere l’immobile. La sentenza del Consiglio di Stato n°3897 del 07.09.2015 ribadisce che il proprietario, pur perdendo il possesso del bene locato, mantiene un potere/dovere di controllo […]

    Continua a leggere...